Quello che fingo d’essere e non sono

Letto e immaginato da Nadia Terranova e Alberto Rollo

In Val d’Ayas da secoli si sono rifugiati artisti e spiriti sensibili. Da Tolstoy alla Ginzburg, più di uno scrittore si è soffermato ad ammirare i Giganti del Monte Rosa. Tra questi Guido Gozzano, tra i più grandi poeti del Novecento, che a Fiery cercava sollievo dalla malattia che lo affliggeva fin da giovane. Alberto Rollo, insieme alla voce di Nadia Terranova, rievoca i versi dello scrittore torinese ripercorrendone le tematiche e la poetica all’ombra delle montagne.

Chi sono? È tanto strano
fra tante cose strambe
un coso con due gambe
detto guidogozzano

(Versi incisi su un anta dell’Hotel Bellevue a Fiery)