Nel giardino delle scrittrici nude

Con “Nel giardino delle scrittrici nude” (Feltrinelli), Piersandro Pallavicini, chimico di professione e apprezzato autore, presenta senza veli il circolo dei salotti culturali della nostra penisola. L’eredità milionaria ricevuta improvvisamente da Sara Brivio, scrittrice vigevanese di secondo piano, le permette di elevare il suo stile di vita e soprattutto di istituire un Premio letterario – con lauto montepremi – riservato agli eterni esclusi come lei e le sue amiche. L’occhio arguto dell’autore e la sua penna satirica cadono sul mondo della cultura e dell’editoria, quello dei grandi premi letterari e del pantheon degli intoccabili sempre in vetta alle classifiche.
Ogni tipologia di frequentatore del giardino dell’alta società milanese è qui rappresentata: ne risulta un ritratto vivace e ironico, ma impietoso e, ciò che più conta, estremamente veritiero.

Segue aperitivo offerto dall’organizzazione per la chiusura della rassegna estiva.

In dialogo con Francesco Deambrogi.