Marco Balzano e Alessio Torino

Marco Balzano presenta il suo “Quando tornerò” (2021), una storia dedicata a chi parte e a chi resta. Di una madre che va a prendersi cura degli altri, dei suoi figli che rimangono a casa ad aspettarla covando ambizioni, rabbie, attese. E un’incontenibile voglia di andarsene lontano. Dopo il grande successo di Resto qui (candidato tra gli altri al Premio Strega 2018), Marco Balzano torna con un racconto profondo e tesissimo di destini che ci riguardano da vicino, ma che spesso preferiamo non vedere. Un romanzo che va dritto al cuore, mostrando senza mai giudicare la forza dei legami e le conseguenze delle nostre scelte.

Alessio Torino presenta “Al centro del mondo” (Mondadori, 2020), la storia del giovane Damiano e della sua piccola famiglia lungo le colline marchigiane. Damiano è un ragazzo scosso e segnato da una vitale ansietà: sente la natura, il volo delle rondini, il brusio delle api, il rotolio delle stagioni e sa riconoscere la presenza del Demonie e il male degli uomini. In questo romanzo profondo lo vediamo combattere una battaglia che dilata uno spicchio di provincia in un’allegoria del mondo, così minacciato, così offeso e purtuttavia così determinato a resistere.

Marco Balzano è nato a Milano nel 1978. Con Sellerio ha pubblicato i romanzi: “Il figlio del figlio” (Premio Corrado Alvaro Opera prima), “Pronti a tutte le partenze” (Premio Flaiano) e “L’ultimo arrivato” (Premio Campiello). Per Einaudi ha pubblicato “Resto qui” (2018 e 2020) che ha vinto, tra gli altri, il Premio letterario Elba, il Premio Bagutta, il Premio Mario Rigoni Stern ed è stato finalista al Premio Strega; in Francia ha conseguito il Prix Méditerranée, mentre in Germania ha scalato rapidamente la classifica dei libri piú venduti. Per Einaudi ha inoltre pubblicato “Le parole sono importanti” (2019) e “Quando tornerò” (2021). I suoi libri sono tradotti in molti Paesi.

Alessio Torino è nato a Cagli nel 1975 e vive a Urbino dove insegna letteratura latina all’Università degli Studi Carlo Bo. Ha esordito con “Undici decimi” (Italic, 2010), con cui ha vinto il premio Bagutta Opera Prima. In seguito ha pubblicato “Tetano” (2011), “Urbino, Nebraska “(2013) e “Tina” (2016), tutti editi da minimum fax. Ha vinto fra gli altri il premio Lo Straniero, il premio Frontino Montefeltro e il premio Subiaco Città del Libro. “Al centro del mondo” (2020) è il suo ultimo libro.

Prenota ora!